Letture consigliate

Il podcast del giornale del Master in Comunicazione della Scienza, Sissa
Master in Comunicazione della Scienza
Journal of Science Communication
Innovations in the Communication of Science

Recensione

La fisica (comica) dei nerd

"The Big Bang Theory", serie televisiva (Usa, 2007)


Si chiama The Big Bang Theory e non è il titolo di un voluminoso testo di fisica teorica e nemmeno un complicato sistema di formule matematiche. È una leggera e divertente sit-comedy americana che narra vita e amori di due sfigati doc: Sheldon Cooper (Jim Parsons) e Leonard Hofstadter (Johnny Galecki).

La serie tv, prodotta dalla Warner Bros Television, va in onda sul canale statunitense Cbs dal settembre del 2007. Gli episodi, in Italia dal gennaio 2008 sul canale Steel di Mediaset Premium, durano circa venti minuti e narrano brevi storie in modo semplice e diretto.

Una vita per la fisica

Sheldon e Leonard sono due brillanti fisici teorici e lavorano come ricercatori al California Institute of Technology (Caltech), centro di ricerche di altissimo livello, insieme a un ingegnere aerospaziale e un astrofisico indiano.

Il super Nerd e la ragazza della porta accanto (copyright Warner Bros Television)
Il super nerd e la ragazza della porta accanto (copyright Warner Bros Television)

Straordinariamente intelligenti ma sempre con la testa tra le nuvole, i due fisici sono imbranatissimi con le donne: soprattutto con Penny (Kaley Cuoco), la loro giovane, attraente e "normale" vicina di casa. Leggono fumetti di supereroi, amano i videogiochi e hanno un pallino per la scienza. In una parola: sono due nerd.

La fisica non è soltanto il loro lavoro, ma è parte integrante del loro stile di vita. I due giovani, infatti, utilizzano le astratte teorie fisico-matematiche per risolvere piccoli e grandi problemi quotidiani. In Il fattore mandarino, per esempio, Sheldon sfrutta il paradosso del gatto di Schrödinger per consolare Penny dai suoi problemi d'amore. Così, tra una battuta e l'altra, le puntate di The Big Bang Theory sono intrise di scienza.

Questa propensione alla contaminazione tra la fisica teorica e le vicissitudini di tutti i giorni traspare già dai titoli delle puntate: Postulato dell'hamburger, Paradigma della terra di mezzo o Paradosso del raviolo a vapore sono alcuni dei più stravaganti.

Stereotipi e comicità

Molte situazioni delle puntate di The Big Bang Theory fanno perno, con leggerezza e ironia, su alcuni degli stereotipi più diffusi del mondo della ricerca scientifica. Esemplare è la figura dello scienziato-genio, tutta ragione e zero sentimenti, che analizza i rapporti tra le persone come fossero problemi matematici da risolvere.

Tutti insieme coi videogiochi (copyright Warner Bros Television)
Tutti insieme coi videogiochi (copyright Warner Bros Television)

In alcuni casi, le puntate inscenano accanite dispute tra campi scientifici diversi: per esempio, vale di più un fisico teorico o un ingegnere? Luoghi comuni che, estremizzati con battute e gag demenziali, si rivelano estremamente divertenti.


Potere ai nerd

Il connubio tra nerd e scienza non è nuovo a piccolo e grande schermo. Negli anni Ottanta spopolò il film commedia La rivincita dei Nerd, in cui un gruppo di sfigati al college riusciva a sopraffare, grazie all'intelligenza, gli attraenti giocatori di football in una disputa tra confraternite.

Negli ultimi anni lo sfigato torna ad apparire come il vero "figo". Un esempio? Il personaggio di Seth Cohen in O.C., serie televisiva per adolescenti di grandissimo successo: è uno tra i più positivi della serie, pur avendo molti tratti del nerd.

Sheldon e Leonard, allora, ci mostreranno una fisica nuova e differente? Forse no, ma almeno ci daranno un punto di vista originale e divertente per osservare il mondo.

( 25 maggio 2009 )


Jekyll © 2000–2009 SISSA, Trieste - Codice Fiscale 80035060328